• Digestori anaerobici

    Dalla digestione anaerobica di biomasse residuali viene prodotto un gas ricco in metano (biogas) che può essere opportunamente trattato per essere immesso in rete o utilizzato per il trasporto, sostituendo il metano proveniente da fonti energetiche fossili.

  • A Roncocesi il primo impianto dimostrativo per la produzione di biometano per autotrazione dal trattamento di fanghi di acque reflue

    Il biogas prodotto dal trattamento acque verrà trattato da un impianto di upgrading appositamente progettato.

  • La discarica HERA

    La discarica HERA di Ravenna produrrà biometano da immettere in rete. Il primo impianto dimostrativo in Italia per la produzione di biometano per l'immissione in rete sarà realizzato nella discarica di Ravenna.

  • Il processo di upgrading

    L'upgrading consiste nella separazione dell’anidride carbonica e di altri component indesiderati dal biogas da discarica o da fanghi di depurazione attraverso diverse tecnologie. Il biogas così ottenuto arriva ad ottenere un contenuto energetico comparabile a quello del gas naturale (biometano). La tecnologia di upgrading ottimale dipende dalle portate e dalle caratteristiche del biogas in entrata.

venerdì 31 gennaio 2014

Autore: BioMethER
2 commenti | venerdì, gennaio 31, 2014




























Il workshop vuole approfondire le opportunità offerte dal recente decreto Biometano, che autorizza ed incentiva l'utilizzo del biometano sia per autotrazione che per l'immissione in rete. 


In qualità di esperti interverranno CRPA e SAFE partner del progetto Biomether.

L'evento è organizzato nell'ambito di ENERGEIA, progetto finanziato dal programma Med dell’Unione Europea, che promuove l'imprenditorialità innovativa nel settore delle energie rinnovabili. 

Quando e dove: 
13 Febbraio 2014 8:30-13:30  
CNR Area della Ricerca di Bologna, via Gobetti 101, sala 215


2 commenti:

  1. Non potrò essere presente, per avere gli atti del workshop devo registrarmi?
    grazie
    arianna cecchi

    RispondiElimina
  2. Le presentazioni saranno a breve sul sito di ASTER www.aster.it
    un saluto

    RispondiElimina