• Digestori anaerobici

    Dalla digestione anaerobica dei residui organici viene prodotto un gas ricco in metano (biogas) che può essere purificato per essere immesso in rete o utilizzato per il trasporto, sostituendo il metano di origine fossile

  • L'impianto dimostrativo di Roncocesi

    Il primo impianto dimostrativo per la produzione di biometano per autotrazione dal trattamento del biogas da fanghi di depurazione

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    L'upgrading consiste nella separazione dell’anidride carbonica e di altri componenti indesiderati dal biogas da discarica o da fanghi di depurazione.

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    Lo skid di upgrading degli impianti dimostrativi di BioMethER su biogas da fanghi e biogas da discarica è basato sulla tecnologia a membrane

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    Il biometano ottenuto dall’upgrading arriva ad ottenere un contenuto energetico comparabile a quello del gas naturale. La tecnologia di upgrading ottimale dipende dalle portate e dalle caratteristiche del biogas in entrata.

giovedì 3 aprile 2014

Autore: Redazione
Nessun commento | giovedì, aprile 03, 2014
Il biometano è stato protagonista di due puntate nella trasmissione Smart City - la città intelligente, dal titolo "Biogas: un doppio anello mancante"

La prima puntata (andata in onda lo scorso 31 marzo) introduce l'argomento e pone all'attenzione  su un gruppo di imprese agricole che considerare la produzione di biogas/biometano, l'anello mancante per la sostenibilità dell'agricoltura moderna

Nella seconda puntata (andata in onda lo scorso 1 aprile) si pone l'accento sul contributo al mix energetico dato dal biometano e sulla legislazione italiana, ancora carente, legata al settore del Biogas.  Maurizio Melis ne parla con Piero Gattoni, presidente del Consorzio Italiano Biogas

0 commenti:

Posta un commento