• Digestori anaerobici

    Dalla digestione anaerobica di biomasse residuali viene prodotto un gas ricco in metano (biogas) che può essere opportunamente trattato per essere immesso in rete o utilizzato per il trasporto, sostituendo il metano proveniente da fonti energetiche fossili.

  • A Roncocesi il primo impianto dimostrativo per la produzione di biometano per autotrazione dal trattamento di fanghi di acque reflue

    Il biogas prodotto dal trattamento acque verrà trattato da un impianto di upgrading appositamente progettato.

  • La discarica HERA

    La discarica HERA di Ravenna produrrà biometano da immettere in rete. Il primo impianto dimostrativo in Italia per la produzione di biometano per l'immissione in rete sarà realizzato nella discarica di Ravenna.

  • Il processo di upgrading

    L'upgrading consiste nella separazione dell’anidride carbonica e di altri component indesiderati dal biogas da discarica o da fanghi di depurazione attraverso diverse tecnologie. Il biogas così ottenuto arriva ad ottenere un contenuto energetico comparabile a quello del gas naturale (biometano). La tecnologia di upgrading ottimale dipende dalle portate e dalle caratteristiche del biogas in entrata.

lunedì 14 luglio 2014

Autore: BioMethER
Nessun commento | lunedì, luglio 14, 2014
Interessante è stata la presentazione a REGATEC sull’esperienza di upgrading presso la discarica di Sorpa in Islanda, caso simile a quello investigato nel progetto Biomether. Dalla discarica nel 2013 sono stati distribuiti circa 2 milioni di Nm3 di biometano, con un contenuto in metano tra il 90% e il 95%, sufficienti ad una flotta di 1200 automezzi. La qualità del biometano prodotto è misurata automaticamente ogni 10 minuti tramite gas cromatografia. Per gestire la presenza di quantità significative di N2 nel biometano, vengono monitorati i 150 punti di estrazione del biogas ed esclusi dalla linea dell’upgrading, di volta in volta, i punti con valori di N2 più alti. Se il contenuto di N2 nel biometano ottenuto è ancora troppo alto da non riuscire a rientrare nei parametri del gas naturale per autotrazione, viene aggiunto del GPL.

Contributo di: N. Labartino, CRPA

0 commenti:

Posta un commento