giovedì 2 ottobre 2014

Autore: BioMethER
Nessun commento | giovedì, ottobre 02, 2014
Quest'anno due grossi impianti di biometano prodotto da rifiuti organici sono stati collegati alla rete in Austria. Nella regione di Voralberg, 18.600 t di rifiuti organici sono trasformati in 50 milioni di kWh ogni anno, sufficienti al fabbisogno di 300 abitazioni.

Michael Mock, direttore dell'Associazione dei fornitori di reti gas e di teleriscaldamento (FGW) e portavoce di Gas Initiative, illustra il rapido sviluppo del settore: nel 2013 sono stati prodotti un totale di 55 GWh di biometano, mentre già durante i primi quattro mesi del 2014, si sono raggiunti i 35 GWh.

In Austria, il biometano viene trattato come il gas naturale, mentre l'energia elettrica prodotta da biogas ha uno speciale incentivo. Secondo Mock , una riforma è necessaria se l'Austria è seriamente intenzionata a ridurre le proprie emissioni di particolato e CO2

Il primo impianto di upgrading in Austria è stato costruito nel 2005. Ora se ne contano nove, in grado di immettere in rete sette milioni di metri cubi di biometano. Secondo FGW, c'è il potenziale per produrre fino a settecento milioni di metri cubi di biometano.

Fonte: OTS

0 commenti:

Posta un commento