• Digestori anaerobici

    Dalla digestione anaerobica di biomasse residuali viene prodotto un gas ricco in metano (biogas) che può essere opportunamente trattato per essere immesso in rete o utilizzato per il trasporto, sostituendo il metano proveniente da fonti energetiche fossili.

  • A Roncocesi il primo impianto dimostrativo per la produzione di biometano per autotrazione dal trattamento di fanghi di acque reflue

    Il biogas prodotto dal trattamento acque verrà trattato da un impianto di upgrading appositamente progettato.

  • La discarica HERA

    La discarica HERA di Ravenna produrrà biometano da immettere in rete. Il primo impianto dimostrativo in Italia per la produzione di biometano per l'immissione in rete sarà realizzato nella discarica di Ravenna.

  • Il processo di upgrading

    L'upgrading consiste nella separazione dell’anidride carbonica e di altri component indesiderati dal biogas da discarica o da fanghi di depurazione attraverso diverse tecnologie. Il biogas così ottenuto arriva ad ottenere un contenuto energetico comparabile a quello del gas naturale (biometano). La tecnologia di upgrading ottimale dipende dalle portate e dalle caratteristiche del biogas in entrata.

lunedì 1 dicembre 2014

Autore: BioMethER
Nessun commento | lunedì, dicembre 01, 2014
La società statunitense di gestione e smaltimento rifiuti Waste Management (WM) ha inaugurato un impianto per la produzione di gas naturale rinnovabile da biogas da discarica per l'immissione in rete nella discarica di Milam in Fairmont City, Illinois.

L'impianto di upgrading è stato progettato per essere in grado di trattare circa 3500 SCFM (standard cubic feet per minute) di biogas e a partire dagli inizi del mese prossimo inizierà ad immettere biometano nella rete del gas naturale.

Secondo la dirigenza WM, il biometano prodotto sarà sufficiente ad alimentare quotidianamente quasi 200 mezzi del parco veicoli per la raccolta rifiuti, colmando circa il 5% del fabbisogno totale giornaliero per la flotta di veicoli dell'azienda. Ad oggi più di 100 veicoli della WM sono alimentati a CNG,  evitando in questo modo l'utilizzo di circa 3.8 milioni di litri l'anno di diesel.

Nella discarica operava già un impianto per la valorizzazione energetica del biogas, in grado di produrre 2.4 MW di energia, che ora è direttamente collegato all'impianto di upgrading, provvedendone al fabbisogno energetico. L'impianto di upgrading dovrebbe inoltre ridurre le emissioni in atmosfera dal sito: poichè il biogas è infatti trattato, invece di essere bruciato, la WM prospetta una diminuzione del 60% delle emissioni di monossido di carbonio, ossidi di azoto e particolato atmosferico.

L'impianto, per un investimento totale di 19 milioni di dollari, è stato parzialmente finanziato con 2.4 milioni di dollari dal Department of Commerce and Economic Opportunity e dall'Illinois Energy Office. La costruzione dell'impianto ha inoltre avuto impatto positivo sull'occupazione locale impiegando 17 persone per 6 mesi per l'installazione dell'impianto, e tre per la fase operativa.

Fonte: EBA - European Biogas Association



0 commenti:

Posta un commento