• Digestori anaerobici

    Dalla digestione anaerobica di biomasse residuali viene prodotto un gas ricco in metano (biogas) che può essere opportunamente trattato per essere immesso in rete o utilizzato per il trasporto, sostituendo il metano proveniente da fonti energetiche fossili.

  • A Roncocesi il primo impianto dimostrativo per la produzione di biometano per autotrazione dal trattamento di fanghi di acque reflue

    Il biogas prodotto dal trattamento acque verrà trattato da un impianto di upgrading appositamente progettato.

  • La discarica HERA

    La discarica HERA di Ravenna produrrà biometano da immettere in rete. Il primo impianto dimostrativo in Italia per la produzione di biometano per l'immissione in rete sarà realizzato nella discarica di Ravenna.

  • Il processo di upgrading

    L'upgrading consiste nella separazione dell’anidride carbonica e di altri component indesiderati dal biogas da discarica o da fanghi di depurazione attraverso diverse tecnologie. Il biogas così ottenuto arriva ad ottenere un contenuto energetico comparabile a quello del gas naturale (biometano). La tecnologia di upgrading ottimale dipende dalle portate e dalle caratteristiche del biogas in entrata.

venerdì 24 aprile 2015

Autore: BioMethER
Nessun commento | venerdì, aprile 24, 2015
Il GSE sottopone a consultazione le Procedure applicative per l’incentivazione del biometano, in attuazione delle disposizioni del DM 5 dicembre 2013 (art. 8.2).

Il documento illustra il processo di qualifica degli impianti, valido per i tre meccanismi incentivanti (di cui agli articoli 3, 4 e 5 del decreto) e si articola nei seguenti capitoli:

capitolo 1 – “Inquadramento generale”, nel quale sono sintetizzati i principali concetti del decreto e illustrate le modalità per l’attuazione dell’art.4 del provvedimento (incentivazione del biometano utilizzato nei trasporti);

capitolo 2 – “La procedura di qualifica degli impianti di produzione del biometano”, in cui sono indicati i requisiti di accesso e la documentazione funzionale allo svolgimento della qualifica e alla comunicazione della data di entrata in esercizio.

Eventuali osservazioni e proposte possono essere trasmesse all’indirizzo biometano@gse.it entro e non oltre il 22 maggio 2015.

0 commenti:

Posta un commento