• Digestori anaerobici

    Dalla digestione anaerobica dei residui organici viene prodotto un gas ricco in metano (biogas) che può essere purificato per essere immesso in rete o utilizzato per il trasporto, sostituendo il metano di origine fossile

  • L'impianto dimostrativo di Roncocesi

    Il primo impianto dimostrativo per la produzione di biometano per autotrazione dal trattamento del biogas da fanghi di depurazione

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    L'upgrading consiste nella separazione dell’anidride carbonica e di altri componenti indesiderati dal biogas da discarica o da fanghi di depurazione.

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    Lo skid di upgrading degli impianti dimostrativi di BioMethER su biogas da fanghi e biogas da discarica è basato sulla tecnologia a membrane

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    Il biometano ottenuto dall’upgrading arriva ad ottenere un contenuto energetico comparabile a quello del gas naturale. La tecnologia di upgrading ottimale dipende dalle portate e dalle caratteristiche del biogas in entrata.

venerdì 24 aprile 2015

Autore: BioMethER
Nessun commento | venerdì, aprile 24, 2015
Il GSE sottopone a consultazione le Procedure applicative per l’incentivazione del biometano, in attuazione delle disposizioni del DM 5 dicembre 2013 (art. 8.2).

Il documento illustra il processo di qualifica degli impianti, valido per i tre meccanismi incentivanti (di cui agli articoli 3, 4 e 5 del decreto) e si articola nei seguenti capitoli:

capitolo 1 – “Inquadramento generale”, nel quale sono sintetizzati i principali concetti del decreto e illustrate le modalità per l’attuazione dell’art.4 del provvedimento (incentivazione del biometano utilizzato nei trasporti);

capitolo 2 – “La procedura di qualifica degli impianti di produzione del biometano”, in cui sono indicati i requisiti di accesso e la documentazione funzionale allo svolgimento della qualifica e alla comunicazione della data di entrata in esercizio.

Eventuali osservazioni e proposte possono essere trasmesse all’indirizzo biometano@gse.it entro e non oltre il 22 maggio 2015.

0 commenti:

Posta un commento