• Digestori anaerobici

    Dalla digestione anaerobica di biomasse residuali viene prodotto un gas ricco in metano (biogas) che può essere opportunamente trattato per essere immesso in rete o utilizzato per il trasporto, sostituendo il metano proveniente da fonti energetiche fossili.

  • A Roncocesi il primo impianto dimostrativo per la produzione di biometano per autotrazione dal trattamento di fanghi di acque reflue

    Il biogas prodotto dal trattamento acque verrà trattato da un impianto di upgrading appositamente progettato.

  • La discarica HERA

    La discarica HERA di Ravenna produrrà biometano da immettere in rete. Il primo impianto dimostrativo in Italia per la produzione di biometano per l'immissione in rete sarà realizzato nella discarica di Ravenna.

  • Il processo di upgrading

    L'upgrading consiste nella separazione dell’anidride carbonica e di altri component indesiderati dal biogas da discarica o da fanghi di depurazione attraverso diverse tecnologie. Il biogas così ottenuto arriva ad ottenere un contenuto energetico comparabile a quello del gas naturale (biometano). La tecnologia di upgrading ottimale dipende dalle portate e dalle caratteristiche del biogas in entrata.

mercoledì 9 settembre 2015

Autore: BioMethER
Nessun commento | mercoledì, settembre 09, 2015

In Finlandia, un impianto di produzione di biogas con le più moderne tecnologie, un'impianto di upgrading a biometano e l'immissione in rete e circa 10 chilometri di gasdotto saranno costruiti in cooperazione tra Gasum e Biotehdas al Ekokem Circular Economy Village a Riihimäki. Da completare nel 2016, l'impianto avrà un potenziale di produzione annua di 50 GWh, che corrisponde al fabbisogno energetico annuo di 4.500 automobili o 2.000 case unifamiliari. Rinnovabile e 100% finlandese, il biogas prodotto sarà facilmente accessibile nell'area coperta dalla rete del gas.

"Il Riihimäki Circular Economy Village è il primo passo concreto della Finlandia verso l'economia circolare. Rifiuti consegnati al Villaggio saranno trasformato in plastica riciclata, materiali da costruzione, teleriscaldamento, di energia elettrica e - grazie al contributo di Gasum - in biogas dalla Bioraffineria Biotehdas. Al Circolare Economy Village il tasso di riciclaggio dei rifiuti urbani è già del 50% e il tasso di recupero intorno al 98%", ha detto il Direttore Ekokem Mari Puoskari.

Nell'impianto per la produzione di biometano, Biotehdas sarà responsabile per la produzione di biogas, mentre l'upgrading e la rete iniezione di distribuzione saranno eseguite da Gasum. Oltre all'impianto di upgrading, Gasum realizzerà la connessione alla rete e 10 Km di gasdotto che trasporteranno il biometano.

Questo investimento da Biotehdas e Gasum consentirà l'immissione in reste diretta di biometano finlandese rinnovabili al 100% nel Circular Economy Village che verrà utilizzato da una varietà di clienti in settori quali i trasporti, la produzione di calore, processi industriali, riscaldamento di proprietà e la cottura a gas. L'investimento  aumenterà notevolmente il volume annuale di biometano immesso nella rete del gas naturale finlandese rispetto agli attuali 130 gigawattora.

Fonte: NGV Journal

0 commenti:

Posta un commento