mercoledì 30 marzo 2016

Autore: BioMethER
Nessun commento | mercoledì, marzo 30, 2016
Dal recentissimo rapporto dell'EBA su alcuni casi di successo Europei in materia di gestione dei rifiuti urbani, il caso di Lubjana, sede dell'impianto KOTO, impianto per la digestione anaerobica di circa 130.000 tonnellate di rifiuti organici e scarti dell'industria della macellazione.

L'impianto, installato nel 2008 è stato oggetto nel 2014 grazie al progetto AlgaeBiogas di un upgrading con un pretrattamento con biomassa algale per trattare una parte del digestato (26,400 t/y) e allo stesso tempo aumentare la resa in biogas, che raggiunge i 1.800.000 m3/y. Il trattamento algale riduce le emissioni totali di CO2, utilizza l'eccesso di calore prodotto dal digestato, riduce gli impatti odoriferi e produce nuova biomass che può poi essere utilizzata come substrato o processata successivamente.

Il biogas prodotto ha un contenuto in metano del 73% e al momento viene utilizzato in cogenerazione, producendo annualmente 4GWh di energia elettrica, che copre il 50% del fabbisogno dell'impianto, e 2.8 GWh di energia termica.

Impianto di biogas KOTO, Lubjana




Fonte: European Biogas Association

0 commenti:

Posta un commento