• Digestori anaerobici

    Dalla digestione anaerobica dei residui organici viene prodotto un gas ricco in metano (biogas) che può essere purificato per essere immesso in rete o utilizzato per il trasporto, sostituendo il metano di origine fossile

  • L'impianto dimostrativo di Roncocesi

    Il primo impianto dimostrativo per la produzione di biometano per autotrazione dal trattamento del biogas da fanghi di depurazione

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    L'upgrading consiste nella separazione dell’anidride carbonica e di altri componenti indesiderati dal biogas da discarica o da fanghi di depurazione.

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    Lo skid di upgrading degli impianti dimostrativi di BioMethER su biogas da fanghi e biogas da discarica è basato sulla tecnologia a membrane

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    Il biometano ottenuto dall’upgrading arriva ad ottenere un contenuto energetico comparabile a quello del gas naturale. La tecnologia di upgrading ottimale dipende dalle portate e dalle caratteristiche del biogas in entrata.

martedì 27 febbraio 2018

Autore: BioMethER
Nessun commento | martedì, febbraio 27, 2018
Un uso intelligente del gas rinnovabile per raggiungere gli obiettivi climatici può far risparmiare all'Europa 140 miliardi di euro l'anno

Lo studio pubblicato dall'iniziativa "Gas per il clima"stabilisce un piano per raggiungere l'obiettivo dell'accordo di Parigi in modo economicamente efficace, proponendo una visione per raggiungere gli obiettivi di emissioni nette di gas a effetto serra nell'UE entro il 2050: il gas rinnovabile utilizzato nelle infrastrutture esistenti combinato con l'elettricità rinnovabile per limitare il costo della transizione energetica.

Il gas rinnovabile utilizzato nelle infrastrutture esistenti per il gas potrebbe svolgere un ruolo importante nel ridurre le emissioni di gas a effetto serra dell'Europa a zero zero entro la metà del secolo, secondo uno studio pubblicato oggi dall'iniziativa Gas per il clima. Una tale riduzione è necessaria per rispettare l'accordo di Parigi per mantenere il riscaldamento globale ben al di sotto dei 2° C, evitando pericolosi livelli di cambiamento climatico.

Iniziato a metà del 2017, il gruppo Gas per il clima è composto da sette principali società europee di trasporto del gas (Enagás, Fluxys Belgio, Gasunie, GRTgaz, Open Grid Europe, Snam e TIGF) e due associazioni del settore delle energie rinnovabili (European Biogas Association e Consorzio Italiano Biogas ).


Gas for Climate è impegnata a raggiungere emissioni nette di gas a effetto serra nette nell'UE entro il 2050 e il gruppo ha commissionato a Ecofys, una compagnia navigante, di preparare uno studio sul ruolo futuro del gas in un sistema energetico a emissioni nette.
Il loro studio mostra che è possibile aumentare la produzione di gas rinnovabile tra oggi e il 2050 a oltre 120 miliardi di metri cubi all'anno, inclusi sia l'idrogeno rinnovabile che il biometano. Il potenziale del biometano si basa su uno scenario precoce e prudente sull'uso sostenibile del potenziale europeo della biomassa. L'utilizzo di questo gas rinnovabile nelle infrastrutture esistenti per il riscaldamento degli edifici, la produzione di elettricità dispacciabile come complemento di energia eolica e solare e il trasporto pesante, potrebbero risparmiare circa 140 miliardi di euro all'anno entro il 2050 rispetto a un futuro sistema energetico senza gas.

Il documento completo è disponibile a questo link
Comunicato stampa


0 commenti:

Posta un commento