mercoledì 4 aprile 2018

Autore: BioMethER
Nessun commento | mercoledì, aprile 04, 2018
A Marsiglia, dal 1 ° gennaio 2019, il biogas prodotto nel processo di digestione dei fanghi sarà raccolto, convertito in biometano e iniettato nella rete pubblica di gas naturale ad un tasso di 2,3 milioni di Nm3 all'anno. La struttura è stata progettata con un'estensione futura in mente di 3,8 milioni di Nm3 / anno, rendendola la più grande in Francia. Il nuovo impianto a biometano offrirà anche diversi vantaggi ambientali: la percentuale di biogas recuperabile aumenterà del 35% mentre le emissioni di CO2 dovrebbero diminuire del 30%.

L'area metropolitana di Aix-Marseille-Provence sarà in grado di produrre abbastanza energia verde per coprire i fabbisogni di circa 2.500 famiglie. Inoltre, il biometano sarà utilizzato, a più lungo termine, come biocarburante per il trasporto pubblico a gas naturale. "Questa struttura consentirà alla nostra area metropolitana di produrre energia più rispettosa dell'ambiente. Operiamo in una vasta gamma di settori tra cui i trasporti, lo sviluppo economico, la transizione energetica e una migliore qualità della vita per i nostri residenti ", ha dichiarato Jean-Claude Gaudin, presidente dell'area metropolitana di Aix-Marseille-Provence e sindaco di Marsiglia.

Vedi la news completa su NGV

L'impianto di trattamento delle acque di scarico a Marsiglia

0 commenti:

Posta un commento