• Digestori anaerobici

    Dalla digestione anaerobica dei residui organici viene prodotto un gas ricco in metano (biogas) che può essere purificato per essere immesso in rete o utilizzato per il trasporto, sostituendo il metano di origine fossile

  • L'impianto dimostrativo di Roncocesi

    Il primo impianto dimostrativo per la produzione di biometano per autotrazione dal trattamento del biogas da fanghi di depurazione

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    L'upgrading consiste nella separazione dell’anidride carbonica e di altri componenti indesiderati dal biogas da discarica o da fanghi di depurazione.

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    Lo skid di upgrading degli impianti dimostrativi di BioMethER su biogas da fanghi e biogas da discarica è basato sulla tecnologia a membrane

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    Il biometano ottenuto dall’upgrading arriva ad ottenere un contenuto energetico comparabile a quello del gas naturale. La tecnologia di upgrading ottimale dipende dalle portate e dalle caratteristiche del biogas in entrata.

martedì 3 luglio 2018

Autore: Redazione
Nessun commento | martedì, luglio 03, 2018

Il 2018 è stato l’anno di approvazione del tanto atteso decreto per la promozione dell’uso del biometano nel settore dei trasporti e le agevolazioni per le imprese a forte consumo di gas naturale.

Una misura che, insieme alla definitiva approvazione del nuovo pacchetto di direttive europee sull’economia circolare, può accelerare la transizione verso un modello di consumo più sostenibile.
Il biometano infatti non solo si presta ad essere e a diventare un fonte energetica sempre più strategica nel settore dei trasporti e dei consumi domestici ma siamo convinti giocherà un ruolo fondamentale nella transizione energetica, offrendo importanti occasioni di rilancio per le imprese, soprattutto agricole, oltre che uno strumento fondamentale per la lotta ai cambiamenti climatici e nella gestione dei rifiuti. E per questo fin da subito sarà necessario individuare necessità e fare sinergie al fine di favorire lo sviluppo di un sistema integrato e “fatto bene”.

Sarà necessario sostenere l’impegno di istituzioni, imprese, raccontando al meglio anche ai consumatori i vantaggi ambientali ed economici che ne possono nascere, anche in termini di nuovi posti di lavoro.
Per questa ragione e visto il successo della prima con oltre 300 partecipanti, Legambiente organizza la seconda conferenza nazionale L’ERA DEL BIOMETANO, che si terrà a Bologna il prossimo 11 ottobre 2018.

Una giornata per raccontare non solo lo stato dell’arte ma anche a rendere sempre più concrete le opportunità per aziende e territori, partendo proprio da quelle esperienze imprenditoriali già attive e di successo.
Sarà l’occasione per valorizzare il ruolo del biometano nella copertura dei fabbisogni energetici del paese a partire dal suo ruolo nei trasporti urbani e pesante, ma anche nella gestione sostenibile delle frazioni biodegradabili (organico da raccolta differenziata, scarti agricoli, rifiuti agroindustriali, fanghi di depurazione, etc), per confrontarsi con i decisori istituzionali e gli stakeholders del settore della produzione e della distribuzione, affrontando criticità, normative e tecniche della filiera.

E' possibile pre-iscriversi alla conferenza sul nostro a questo link

Per i primi 150 iscritti sarà garantita la cartellina con i materiali del convegno.

0 commenti:

Posta un commento