• Digestori anaerobici

    Dalla digestione anaerobica dei residui organici viene prodotto un gas ricco in metano (biogas) che può essere purificato per essere immesso in rete o utilizzato per il trasporto, sostituendo il metano di origine fossile

  • L'impianto dimostrativo di Roncocesi

    Il primo impianto dimostrativo per la produzione di biometano per autotrazione dal trattamento del biogas da fanghi di depurazione

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    L'upgrading consiste nella separazione dell’anidride carbonica e di altri componenti indesiderati dal biogas da discarica o da fanghi di depurazione.

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    Lo skid di upgrading degli impianti dimostrativi di BioMethER su biogas da fanghi e biogas da discarica è basato sulla tecnologia a membrane

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    Il biometano ottenuto dall’upgrading arriva ad ottenere un contenuto energetico comparabile a quello del gas naturale. La tecnologia di upgrading ottimale dipende dalle portate e dalle caratteristiche del biogas in entrata.

martedì 11 settembre 2018

Autore: BioMethER
Nessun commento | martedì, settembre 11, 2018
Il più grande impianto al mondo di bioLNG, con tecnologia "Puregas Solutions", è stato ufficialmente inaugurato in Norvegia, presso la cartiera Norske Skog Skogn. L'impianto convertirà il biogas pulito dai residui della pesca e residui di cartiera in combustibile liquido bioLNG.

L'impianto, che tratterà fino a 3.000 Nm3/h di biogas grezzo per trasformarle in biometano, farà parte del più grande impianto di liquefazione del biogas nei paesi nordici. Il biocarburante verrà utilizzato per veicoli del trasporto pubblico.

"Siamo estremamente orgogliosi di essere coinvolti in questo progetto. Il nostro esclusivo processo CApure è ideale per i progetti di liquefazione in quanto siamo in grado di ridurre il contenuto di CO2 del biometano a valori inferiori a 50 ppm, rendendo possibile la liquefazione", ha dichiarato Sven Fischer, responsabile bioLNG di Puregas Solutions.

Il processo recupera oltre il 99,9% del biometano presente nel biogas grezzo separando la CO2 dal biogas attraverso un processo di adsorbimento chimico. I solventi organici selettivi utilizzati in questo processo sono così efficienti che il gas prodotto può contenere oltre il 99% di biometano. Il biometano può essere immesso direttamente nella rete del gas, compresso per produrre bioCNG o liquefatto per bioLNG. È anche possibile catturare la CO2 dall'impianto e utilizzarla per scopi commerciali.

Fonte: NGV Global



0 commenti:

Posta un commento