• Digestori anaerobici

    Dalla digestione anaerobica dei residui organici viene prodotto un gas ricco in metano (biogas) che può essere purificato per essere immesso in rete o utilizzato per il trasporto, sostituendo il metano di origine fossile

  • L'impianto dimostrativo di Roncocesi

    Il primo impianto dimostrativo per la produzione di biometano per autotrazione dal trattamento del biogas da fanghi di depurazione

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    L'upgrading consiste nella separazione dell’anidride carbonica e di altri componenti indesiderati dal biogas da discarica o da fanghi di depurazione.

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    Lo skid di upgrading degli impianti dimostrativi di BioMethER su biogas da fanghi e biogas da discarica è basato sulla tecnologia a membrane

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    Il biometano ottenuto dall’upgrading arriva ad ottenere un contenuto energetico comparabile a quello del gas naturale. La tecnologia di upgrading ottimale dipende dalle portate e dalle caratteristiche del biogas in entrata.

mercoledì 6 febbraio 2019

Autore: BioMethER
Nessun commento | mercoledì, febbraio 06, 2019
A Massa Finalese (Modena) AIMAG ha integrato l’impianto di compostaggio esistente con una sezione di digestione anaerobica di tipo semi-dry e annessa linea di upgrading per la produzione di biometano da destinare all’immissione in rete. L'impianto è operativo.

La digestione anaerobica è alimentata dalla frazione organica dei rifiuti urbani, per complessivamente circa 50.000 tonnellate annue di rifiuto organico trattato che produrranno 3.080.000 mc di biometano annuo.

La tecnologia scelta per l'upgrading è quella del Pressure Swing Adsorption (PSA), fornita da Xebec, con assorbimento chimico del H2S e rimozione di H2O, CO2, N2, O2 in un solo passaggio.

Il biometano in uscita dalla sezione di upgrade è avviato alla cabina di connessione alla rete di distribuzione del gas, composta da una sezione analisi e misura del biometano; filtrazione e riduzione della pressione e sistema di odorizzazione. Nel locale “misura fiscale” sono collocate le strumentazioni di analisi del gas, di misura della portata fiscale e le valvole per la deviazione del gas in torcia in caso di sovrappressione o gas fuori specifica. Nel locale “misura non fiscale e regolazione” sono collocati i filtri, la sezione di regolazione della pressione, la misura di portata gas non fiscale ed infine il sistema di odorizzazione.

Fonte: sito AIMAG e NGV Journal


0 commenti:

Posta un commento