giovedì 18 luglio 2019

Autore: BioMethER
Nessun commento | giovedì, luglio 18, 2019

I due obiettivi vincolanti fissati per l’Italia dalla Direttiva 2009/28 del Parlamento europeo e del Consiglio consistono, come anticipato, nel raggiungere entro il 2020:  una quota dei consumi finali lordi complessivi di energia coperta da fonti rinnovabili almeno pari al 17% (obiettivo complessivo, o overall target); una quota dei consumi finali lordi di energia nel settore dei trasporti coperta da fonti rinnovabili almeno pari al 10% (obiettivo settoriale trasporti).

Nel periodo considerato, la quota dei consumi finali lordi complessivi coperta da FER è aumentata significativamente; nel 2017 ha raggiunto il valore massimo (18,3%). La maggior parte delle regioni e delle province autonome registrano, nel 2017, una quota dei consumi finali lordi di energia coperta da fonti rinnovabili (ovvero il rapporto tra i CFL da FER e i CFL complessivi, illustrati rispettivamente nelle tabelle 2 e 3) superiore alle previsioni del decreto burden sharing relative per il 2016 e per il 2018; in numerose regioni risultano superati anche gli obiettivi fissati per il 2020.

Per quanto riguarda invece il settore trasporti, in Italia nel 2017 la quota dei consumi coperta da FER risulta pari al 6,5%, in flessione rispetto al dato 2016 e inferiore di 1,5 punti percentuali rispetto al dato previsto dal PAN, fenomeno è collegato principalmente all’effetto di alcune modifiche normative nelle premialità accordate ad alcune tipologie di biocarburanti, introdotte nel 2017.

Fonte: GSE

0 commenti:

Posta un commento