giovedì 16 luglio 2020

Autore: BioMethER
Nessun commento | giovedì, luglio 16, 2020
I nuovi Scania Interlink LNG arricchiscono il parco mezzi di Start Romagna. Si avvia così un nuovo percorso d’innovazione, all’insegna della sostenibilità e della qualità del servizio che permette all’Emilia-Romagna di continuare a confermarsi all’avanguardia in Europa grazie ai bus di nuova generazione, ora alimentati anche a gas naturale liquefatto. I 6 nuovi mezzi saranno attivi sulle linee 156 Forlì-Ravenna, 126 Forlì-Cervia, 132 Forlì-Santa Lucia, 134 Forlì-Rocca San Casciano.

L’acquisto degli autobus ha comportato un investimento di 1,5 milioni di euro, sostenuto da Start Romagna in autofinanziamento. I programmi di sviluppo continueranno con l’avvio della costruzione di un nuovo distributore interno di LNG a Forlì, per un investimento di 800mila euro, e, a seguire, un altro a Cesena.

Il Piano Industriale di Start Romagna prevede nel triennio l’acquisto di 90 bus a metano. Sono investimenti che confermano l’impegno dell’Azienda per la tutela dell’ambiente, una delle direttrici che sta alla base del bilancio di sostenibilità da poco approvato. Un’attività, quella del TPL, sempre più caratterizzata da una direttrice ‘green’ e in questa sensibilità Start Romagna è allineata alle aziende che in Europa possono contare su una rete di distribuzione di quasi 280 distributori di LNG, di cui 71 sono presenti in Italia. Prossimo passo? Il bio-LNG.

Fonte: Federmetano

0 commenti:

Posta un commento