• Digestori anaerobici

    Dalla digestione anaerobica dei residui organici viene prodotto un gas ricco in metano (biogas) che può essere purificato per essere immesso in rete o utilizzato per il trasporto, sostituendo il metano di origine fossile

  • L'impianto dimostrativo di Roncocesi

    Il primo impianto dimostrativo per la produzione di biometano per autotrazione dal trattamento del biogas da fanghi di depurazione

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    L'upgrading consiste nella separazione dell’anidride carbonica e di altri componenti indesiderati dal biogas da discarica o da fanghi di depurazione.

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    Lo skid di upgrading degli impianti dimostrativi di BioMethER su biogas da fanghi e biogas da discarica è basato sulla tecnologia a membrane

  • Dal biogas al biometano: l'upgrading

    Il biometano ottenuto dall’upgrading arriva ad ottenere un contenuto energetico comparabile a quello del gas naturale. La tecnologia di upgrading ottimale dipende dalle portate e dalle caratteristiche del biogas in entrata.

Impianto HERAmbiente: biometano da biogas di discarica
L’impianto dimostrativo di upgrading tratta il biogas prodotto dai settori I, II e III della discarica per rifiuti non pericolosi di Ravenna, attualmente in fase di gestione post operativa. Le caratteristiche qualitative del biogas prodotto richiedono due step di upgrading per raggiungere gli standard qualitativi per l’immissione nella rete del gas naturale.

Dopo una accurata valutazione di fattibilità tecnico-economica, l’upgrading a biometano viene effettuato attraverso la combinazione di due tecnologie: un primo step con tecnologia a membrane ed un ulteriore step con PSA (Pressure Swing Adsorption), necessario per la rimozione dell’azoto. Il biometano prodotto verrà utilizzato per alimentare gli autobus della flotta del servizio di trasporto pubblico di Ravenna.


Impianto IRETI: biometano da biogas da fanghi di depurazione 
L’impianto di depurazione di Roncocesi, condotto da IRETI, società del gruppo Iren, è dotato di due linee di trattamento per circa 150.000 abitanti equivalenti. Dal trattamento delle acque reflue provenienti dai collettori fognari di Reggio Emilia Ovest, Roncocesi e altri comuni limitrofi, si genera un fango, detto fango di supero, che viene stabilizzato attraverso un processo di digestione anaerobica che produce biogas.

Circa 350.000-400.000 m3 di questo biogas sono impiegati per coprire il fabbisogno termico dei digestori e della palazzina uffici, mentre circa 250.000-300.000 m3 di biogas all’anno, prima destinati allo smaltimento in torcia, vengono ora trattati nell’impianto di upgrading. L’impianto di upgrading, basato sulla tecnologia a membrane, riceve circa 110 m3/h di biogas per produrne biometano che alimenterà i veicoli a metano del gruppo Iren.

La discarica Herambiente a Ravenna 




Il depuratore IRETI a Roncocesi

0 commenti:

Posta un commento